Archivi categoria: amministratori

Elezioni – Relazione fine mandato

a norma degli articoli 2, 17 e 26 della legge 5 maggio 2009, n. 42, un altro adempimento incombe. La relazione dovrà essere redatta sulla base degli schemi del 2013-05–decreti-interministeriale-fine-mandato

 I tempi incalzano: dal momento che La relazione di fine m andato, redatta dal responsabile del servizio finanziario o dal segretario generale, è sottoscritta dal presidente della provincia o dal sindaco non oltre il novantesimo giorno antecedente la data di scadenza del mandato. Entro e non oltre dieci giorni dopo la sottoscrizione della relazione, essa deve risultare certificata dall’organo di revisione dell’ente locale e, nello stesso termine, trasmessa al Tavolo tecnico interistituzionale, se insediato, istituito presso la Conferenza permanente per il coordinamento della finanza pubblica, composto pariteticamente da rappresentanti ministeriali e degli enti locali.  Continua a leggere

Istituzioni / sentenza su Porcellum

sentenza-consulta Fonte Sole 24 Orel – Le ragioni per le quali la Corte costituzionale ha dichiarato illegittime le attuali norme elettorali della Camera dei Deputati e del Senato nella parte in cui prevedono dei premi di maggioranza senza nel contempo prevedere una soglia minima e, con il sistema delle liste bloccate, privano “l’elettore di ogni margine di scelta dei propri rappresentanti, scelta che è totalmente rimessa ai partiti”; afferma anche che le elezioni passate, svoltesi in base alle norme dichiarate costituzionalmente illegittime, rimangono valide ed efficaci, costituendo ormai un “fatto concluso” e che la dichiarazione di incostituzionalità non intacca “gli atti che le Camere adotteranno prima che si svolgano nuove consultazioni elettorali”).